LUCA PACINI spiega come cancellarti da CAI (CENTRALE ALLARME INTERBANCARIA)

 

LUCA PACINI, esperto del credito & rating advisor

ti spiega come cancellarti dal CAI (centrale allarme interbancaria) presso la Banca d 'Italia) in meno di 30 giorni
 

LUCA PACINI CANCELLAZIONE CAI



Luca PACINI, tributarista bancario dal 2007 presso lo studio di consulenza bancario indipendenti broker associati & partners: la segnalazione C.A.I. presso la banca d'Italia, è forse una delle segnalazioni più pericolose ed attuali che vengono effettuate dalle banche e finanziarie nonchè operatori finanziari più in voga dal 2018 ad oggi per i motivi che tutti sappiamo, ossia un lieve ritardo dovuto a momentanee difficoltà.

Vediamo le conseguenze e come porre rimedio.

Quando un cliente paga in ritardo (o non la paga proprio) una carta di credito oppure un assegno  bancario o postale (legge 386/90), l'intermediario finanziario quindi banca o società emittente carta di credito, segnala in via telematica al circuito banca d'Italia il ritardo con la conseguenza che mostro qui di seguito;

1° caso, CARTA DI CREDITO segnalata CAI (CARTER)

24 mesi di BLOCCO TOTALE nelle operazioni bancarie, ritiro di qualsiasi carta di credito anche presso altri Istituti, Bancomat, carnet di assegni, chiusura dei conti (opzionale), non apertura di nuovi conti (obbligatoria).

ecco come appare al sistema:

LUCA PACINI, SEGNALAZIONE CAI CARTER

QUESTO è IL RISULTATO di una carta AMERICAN EXPRESS paga solo 10 giorni dopo la scadenza con l'operatore che diceva al telefono non si preoccupi, lei paghi e non sarà segnalata,,,

Ma ovviamente non è il solo motivo per cui si è finiti in CAI, esiste anche un altro caso molto pesante che sono gli assegni pagati soventi in ritardo di qualche giorno o anche spesso oltre i termini di legge (60 giorni) e questa volta guardate il risultato del CAI (CAPRI e ASP)

QUINDI vediamo  il 2° CASO  segnalazione CAI
e come appare al sistema bancario (come qualsiasi banca lo vede)




 Le conseguenze sono le stesse, blocco totale dell'operatività del conto, ritiro carnet assegni (obbligatorio), carte di credito e debito (obbligatorio), divieto apertura nuovi rapporti (obbligatorio), per un periodo che va dai 2 ai 5 anni oltre ad una sanzione con il Prefetto di 516 euro fino a 1032 euro a seconda del numero di assegni e importo.

Credo che basta a capire perchè ho scritto all'inizio pericolose segnalazioni.

Ora però arrivano le buone notizie:

La banca deve avvisare per raccomandata a/r  la  segnalazione futura (non lo fanno quasi mai..),  in quel caso il cliente ignaro e colpito dalle gravi conseguenze può invocare 
la cancellazione in base alle più recenti norme e disposizioni 

N.B. : non fatelo da soli per favore, o solo perchè avete visto il mio video e pensate di conoscere le sentenze e quindi il faidate, il ricorso deve essere presentato da  un professionista del credito nei modi e forme corretti sotto la sua responsabilità.

ecco alcune sentenze storiche che le banche non vogliono far sapere (e nemmeno la stampa a quanto pare)

Cassazione delibera 14685 del 13.6.2017
Garante della Privaci delibera 438/2016
Testo Unico Bancario art. 125 e segg.
Cassazione delibera 15500/2018

potrei continuare con le sentenze ma credo abbiate capito che non scrivo tanto per scrivere e di seguito mostriamo anche i nostri risultati con tanto di vittorie, ricorsi vincenti e cancellazioni ufficiali delle banche.

Infatti le banche in primis, ma tutti gli operatori del settore, si dimenticano un passaggio fondamentale per risparmiare sui costi, ossia comunicano in forma non sicura (postel, messaggini, telefonate, mail) una comuncazione importantissima che la legge ha disciplinato in forma certa proprio per la gravità delle conseguenze.
 Ma non basta scrivere questo, c'è dell'altro..

Vi invito a verificare il link "dicono di noi" di seguito per verificare con i vostri occhi che si può uscire subito dal CAI e non dopo 5 anni con le conseguenze che immaginate,

e tutto questo senza nessun tribunale con costi e tempi esosi, ma ovviamente affidandosi SOLO ed ESCLUSIVAMENTE a ESPERTI del CREDITO riconosciuti e responsabili che possano garantire un risultato certo con RICORSI e RECLAMI che (non cito per proprietà intellettuale LUCA PACINI, ndr)
 elencano molte più violazioni che una semplice raccomandata  

guarda ora cliccando su


dicono di noi


se vuoi sapere come uscire dal CAI o verificare la posizione o il tuo rating bancario ufficiale scrivi in chat 
o chiama lo 0287167176

non sei da solo con le banche, se non vuoi esserlo

LUCA PACINI
a cura di LUCA PACINI
tributarista bancario
esperto del credito & rating advisor

Articolo Successivo: 10 TRUCCHI USATI DALLE SOCIETA' DI RECUPERO CREDITI
Articolo Precedente: le 13 cose che la banca non può negarti