VENDITA AZIENDA E SOCIETA' IN CRISI

liquidazioni, affitti rami d'azienda, concordati oppure

acquisto e vendita azienda e società in crisi, che cosa si può fare? a chi affidarsi?

acquisto e vendita azienda e società in crisi: La nostra attività  consiste nell' aiutare l'imprenditore e sostenerlo sia finanziariamente che con la nostra assistenza tributaria e legale nel  raggiungere i risultati e progetti di crescita o risanamento aziendale da sovraindebitamento. Questo supporto  è basato sui seguenti punti:
  • ristrutturazioni di imprese con margini di reddito insoddisfacenti che necessitano di miglioramenti gestionali;
  • operazioni di spin-off, separazione gestione immobiliare e di dismissione di rami di azienda non redditizi; 
  • individuazione delle problematiche che pregiudicano la crescita e mettono a rischio l'azienda stessa;
  • risarcimenti per anomalie bancarie per comportamenti illeciti di Banche e Finanziarie;
  • assistenza nelle procedure concorsuali quali concordato preventivo 182/bis, amministrazione straordinaria, assistenza immediata in ogni fase di crisi o semplice difficoltà dell'azienda.

vendita azienda in crisi, cessione azienda in crisi

Fate voi una valutazione semplice della vostra impresa. Avete accumulato 1 milione di euro di debiti e guadagna 100.000 euro all'anno. Versando tutto il guadagno ogni anno pareggiate il debito in 10 anni, escluso le spese, imposte etc.. VE LA SENTITE ?

se rispondete SI:   saremo al vostro fianco per una consulenza finalizzata al risanamento e stralcio dei debiti con fornitori, banche ed altri creditori e vi aiuteremo nella ricerca finanziamenti.

se rispondete NO:  cedete la vostra società a potenziali partner o investitori. 


cessione azienda in crisi


Troviamo investitori nella vostra azienda, nel suo know how,  con  capitali  che  vengono messi a disposizione da investitori .


e' LEGALE e POSSIBILE CEDERE UNA AZIENDA ITALIANA IN CRISI?

SI ! la vendita azienda in crisi, cessione azienda in crisi  NON  SONO  VIETATE da alcuna legge ITALIANA o EUROPEA purchè si rispettino le norme.  Se a causa di perdite di capitale si riduce sotto del minimo legale, nelle società di capitali, ad esempio,  il consiglio di amministrazione deve deliberare:
  • la riduzione del capitale senza sforare i minimi di legge o stanziare nuovi fondi,
  • la trasformazione della società in società di persone (responsabilità individuale) se necessario,
  • portare i libri in tribunale per chiedere il fallimento della società o chiedere un concordato, ma solo quando ci sono i presupposti (molti pensano che basta chiedere un concordato con la nuova legge, guardatela bene, fall. 182/bis per bloccare il fallimento: sbagliato! PRIMO CI VUOLE I SOLD od un piano preciso, SECONDO la maggioranza dei creditori deve essere d'accordo, TERZO se qualcosa va storto, si fallisce lo stesso, magari più tardi, ma non cambia nulla, tranne il fatto che avete speso 200.00 euro di spese legali ed il vostro nome.)
  • mettere l'azienda in liquidazione (tutte azioni che marcano per sempre i soci dell'azienda nonchè amministratore)
Quindi che fare? Prima di tutto parlateme con professionisti del settore. La vendita azienda in crisi, cessione ramo d'azienda  è una  soluzione praticabile, subito,  senza aspettare la prima istanza di fallimento. Ma ovvio ci vuole un impresa disposta ad acquisire tutti i debiti e crediti e che l'operazione sia impostata secondo le normative vigenti e che l'azienda valga qualcosa non solo elusione.
 
Altra possibilità è quella che l'amministratore ceda ad una "amministrazione tecnica"  l'incarico di provvedere agli adempimenti sopra indicati salvando e tutelando la sua immagine, quella dell'uscente organo di amministrazione e dei soci. Questo perchè essere amministratori e soci di una società in crisi segnalata al circuito bancario creditizio in Italia è un vero problema, per sempre.

Tali salvataggi sono possibili anche nel caso di aziende individuali o di persone mediante ristrutturazioni  di tutto  e conferimenti in nuove società.
 
 
Chiamateci allo 0287167176 e verificate se ci sono i presupposti.


Cosa causa una segnalazione nel sistema bancario italiano e nelle centrali rischi?   (crif, experian, ctc, banca d'Italia, cerved, registro imprese, etc) 

  • due rate di mutuo, leasing o finanziamento non pagat o il mancato pagamento della carta di credito
  • un assegno o cambiale non pagata
  • un pignoramento, fatto da chiunque a mezzo di un tribunale per qualunque motivo
  • un fallimento o protesto di uno dei soci
  • lo sconfinamento del fido di conto corrente bancario in centrale rischi
  • PREGIUDIZIEVOLI con equitalia
  • mancato pagamento RIBA o RID
 

Ma chi viene segnalato e quali sono gli effetti?

vengono segnalati tutti i nominativi della società, dall'amministratore ai soci e società collegate. E quindi azzeramento del rating societario e la morte finanziaria per l'imprenditore e soci. Se la vs azienda è a rischio segnalazione o peggio fallimento ed opera in Italia, cedetela a nuovi investitori immediatamente o chiamateci per ristrutturarla.

Nessuna legge impedisce ad un imprenditore di cedere la sua azienda  in crisi e ripartire con una nuova azienda affiancando la scelta alla liquidazione anche avvalendosi di terzi.

E' una scelta imprenditoriale non facile e  dovete parlarne con  commercialisti ed avvocati tributari che troverete alla Broker Associati & partners di Milano che operano in tutta Italia ed europa!


Il vostro commercialista o consulente non ve lo ha detto?  ALLORA cedete anche lui!
 
..o fatelo parlare con noi allo 02 871 67 176

 

come avviene la cessione della società in passivo ove possibile?

Se la cessione riguarda una società il cui passivo supera il valore dell'azienda  andrà fatta una  valutazione. Verrà valutato  da parte del cedente (voi) a favore  del nuovo amministratore al fine di poter affrontare il passivo e si stabilisce insieme una strategia di ristrutturazione debiti. E' ovvio che adesso  il nuovo amministratore e soci si assumono anche il rischio di impresa e faranno di tutto per scongiurare il fallimento.

come funziona l'acquisto e vendita aziende e società in crisi oppure sana?

  • riceviamo l'offerta di cessione di un azienda in crisi, indebitata o attiva, quindi la vostra richiesta
  • valutiamo la validità della proposta e potenzialità della struttura e se ci interessa la proponiamo a investitori italiani o esteri di cui verifichiamo l'affidabilità
  • riceviamo l'incarico dell'acquirente per acquistare la vostra azienda in crisi
  • facciamo una stima e perizia dei debiti e crediti e concordiamo con il cedente le condizioni
  • definiamo l'accordo tra le parti e forniamo l'assistenza alla cessione, sia legale che tributaria con atti pubblici
Tempo necessario 30 giorni lavorativi - qualsiasi atto societario viene redatto dal notaio italiano nella vostra città. Nessun esborso anticipato di consulenze.

 la tua azienda è sana ma non reggi più la pressione fiscale italiana?

ti aiutiamo a valutare altre sedi e costituire aziende estere con informazioni sulla fiscalità estera nel settore dove operi, si parte da tassazioni sul reddito che variano dal 10% al 22% a seconda del paese a poche ore dal confine italiano. Chiedeteci un parere anche per non cadere nella esterovestizione.

la tua azienda è attiva ma vuoi cederla?

ti aiutiamo a trovare investitori italiani ed esteri con cura e professionalità. Domande e contatti, usate il form qui sotto o chiamate lo 02 871 671 76 riceverete consigli e una proposta di analisi della vostra situazione finanziaria.

SEI UN PROFESSIONISTA E CERCHI SOLUZIONI PER I TUOI CLIENTI in crisi, CONTATTACI!
ContactUs.com ContactUs.com