35000 finanziamenti in italia nel solo 2010

Nel 2010 sono stati ben 35mila gli italiani che hanno chiesto un finanziamento per potersi permettere una vacanza. Lo segnala l'associazione Codici. Le somme richieste per poter partire in tutta tranquillità? Non esorbitanti, ma neanche modeste: la media è di 7mila euro.

E ancora: il piano di rimborso, di media, si attesta sui 40 mesi, vale a dire più di tre anni di rateizzazioni. In estate, come vuole la tradizione, la richiesta di questi prestiti personali, più propriamente chiamato credito al consumo, cresce del 27 per cento. Vale a dire che quasi un italiano su tre in più rispetto alla media fa ricorso a banche o finanziarie per la stagione più calda.

Secondo gli esperti del settore, comunque, il settore turistico è ancora indietro ad altri campi in quanto a rateizzazioni. Questo tipo di pagamento è invece molto utilizzato per l'acquisto di elettrodomestici, per l'ammodernamento della propria casa o per l'acquisto di una macchina.

Naturalmente, se si vuole fare ricorso a un prestito per una vacanza, è meglio sceglierla lunga e con una cifra da utilizzare impegnativa. Meno alto è il prestito, infatti, più risulta oneroso. Insomma: per un week end non vale proprio la pena. Se invece si vuole raggiungere una terra esotica, beh, allora un pensierino alla rateizzazione è meglio farlo.
Articolo Successivo: dicono di noi, sentenze vincenti
Articolo Precedente: Luca PACINI parla dell'aumento lo strozzinaggio in Italia